Primoconsumo

Start here

Annunci

VORAGINE BALDUINA: RIUNIONE PER UN AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE NEL QUARTIERE- MER. 13 GIUGNO ALLE ORE 18:00

VORAGINE BALDUINA: RIUNIONE PER UN AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE NEL QUARTIERE- MER. 13 GIUGNO ALLE ORE 18:00

Gentili Aderenti,

rendiamo noto che nella giornata di mercoledì 13 giugno alle ore 18:00 si terrà un incontro presso la nostra sede sita in via Caracciolo 2 ( Piazzale degli Eroi) per aggiornarvi sugli sviluppi attinenti al disastro avvenuto nel quartiere Balduina.

Sono passati 4 mesi da quel terribile 14 febbraio ed è necessario continuare le attività per procedere al riconoscimento dei giusti risarcimenti in tutte le opportune sedi.

Saranno presenti:

L’avv. Marco Polizzi in qualità di Presidente dell’associazione Primoconsumo nonché residente nella zona del crollo.

L’avv. Ersilia Urbano che si è occupata per l’Associazione di avviare richieste risarcitorie e segnalazioni alle autorità competenti.

L’avv. Giuseppina Massaiu incaricata per l’Associazione della costituzione di parte civile nel processo penale.

L’arch. Adalberto Ferrante, esperto urbanista, nominato dall’Associazione come Consulente tecnico di parte.

Vi aspettiamo e vi invitiamo a rendere noto quest’incontro a chi possa avere interesse a partecipare.

Annunci

Ricorso al TAR del Lazio contro l’estensione del Contributo di Soggiorno nel comune di Roma Capitale agli alloggi turistici Avv. Mikaela Hillerstrom

foro romanoPrimoconsumo sta predisponendo un ricorso al TAR Lazio contro l’estensione del contributo di soggiorno agli alloggi turistici. I proprietari/gestori di affitti turistici a Roma e gli ospiti che hanno pagato il contributo dal 21 aprile, possono aderire al ricorso fino al 4 giugno( il termine per ricorrere scade il 10 giugno 2018)

 

Primoconsumo ha deciso di promuovere un ricorso al TAR del Lazio contro la recente estensione del contributo di soggiorno agli alloggi per uso turistico da parte di Roma Capitale.

Il Consiglio Comunale di Roma Capitale ha adottato, il 30 marzo 2018, la deliberazione n. 32 con la quale modifica il regolamento sul contributo di soggiorno nella città e ha esteso agli alloggi turistici il contributo di soggiorno già dovuto dal 2011 dagli ospiti di Bed&Breakfast, Case Vacanze e Affittacamere.

Dall’analisi del regolamento come modificato dalla deliberazione n. 32/2018, emergono vari profili di illegittimità.

Il contributo di soggiorno è una tassa, la cui gestione da parte di proprietari e gestori comporta numerosi obblighi e adempimenti tra i quali: trattenere la tassa, versarla, certificarla, denunciarla trimestralmente e annualmente.

 

Inoltre, il nuovo regolamento prevede che il soggetto che incassa il canone/corrispettivo della locazione ha l’obbligo di riscuotere il contributo di soggiorno ed è responsabile del pagamento del contributo, con diritto di rivalsa nei confronti dell’ospite qualora quest’ultimo non lo abbia corrisposto.

Il contributo di soggiorno, che deve essere applicato a tutti gli ospiti che soggiornano negli alloggi turistici romani dal 21 aprile 2018, colpisce anche i soggetti che hanno prenotato e pagato il loro soggiorno a Roma prima del 30 marzo 2018 (data di approvazione della delibera n. 32/2018) e costituisce anche un costo aggiuntivo rilevante alle prenotazioni già pagate prima del 30 marzo, con possibile danno alle relazioni con gli ospiti e al gradimento delle strutture.

I proprietari, i gestori di affitti turistici, ma anche i soggetti che hanno pernottato in alloggi turistici nel comune di Roma Capitale dopo il 21 aprile 2018 (e hanno pertanto dovuto pagare il nuovo contributo di soggiorno), possono aderire al ricorso preferibilmente fino al 04 giugno 2018 (il termine per ricorrere scade il 10 giugno 2018).

 

Per ogni ulteriore informazione è possibile telefonare al n. 06 39738239

PRIMOCONSUMO PRONTO A DENUNCIARE ATAC

La notizia  del mancato rinnovo del contratto di manutenzione degli autobus ATAC con la ditta appaltatrice,trapelata oggi su tutte le testate giornalistiche , ha messo in allarme

manutenzione

l’Associazione che ha subito pensato alle possibili e gravi ripercussioni sugli utenti romani.

Per questo motivo ha subito inviato richiesta di chiarimenti ad ATAC anticipando la presentazione di una querela alla Magistratura in assenza di risposte certe ed immediate.

Leggi il  comunicato stampa

 

CROLLO ALLA BALDUINA – RIUNIONE DELLA COMMISSIONE TRASPARENZA DEL COMUNE 

CROLLO ALLA BALDUINA – RIUNIONE DELLA COMMISSIONE TRASPARENZA DEL COMUNE

Ieri 20/02/2018 si è tenuta la Commissione Trasparenza comunale sul recente crollo alla Balduina.

Erano presenti oltre all’Associazione Primoconsumo con il Presidente Avv. Marco Polizzi e l’Architetto Adalberto Ferrante esperto urbanista,  il Presidente del Municipio e l’Assessore ai Lavori Pubblici e urbanistica , l’Assessore comunale ai lavori pubblici Gatta, la Polizia Locale, i Dipartimenti interessati e la Protezione Civile.

Sono stati acquisiti elementi utili e continueremo a seguire con la massima attenzione l’attività di tutti gli organi istituzionali coinvolti per fornire ai cittadini risposte concrete in termini di sicurezza, trasparenza e risarcimento dovuto.

Crollo alla Balduina – Presentato atto di denuncia querela

crollo-balduinaIl Presidente dell’Associazione Primoconsumo ha presentato atto di formale querela nei confronti del Municipio XIV, di Roma Capitale, della società appaltante dei lavori, nonchè di tutti i soggetti ritenuti a vario titolo responsabili di disastro e crollo colposo.

L’interesse dell’Associazione è reale e non strumentale considerato che il proprio presidente è residente in Via Livio Andronico e alla luce di questo episodio gravissimo, che si sarebbe potuto trasformare in una vera tragedia con numerose vittime, Primoconsumo ha deciso di avviare un’azione risarcitoria per tutti gli abitanti di via Livio Andronico e del quartiere, finalizzata ad ottenere il risarcimento dei danni derivanti anche dai disagi connessi non ultimo quello del deprezzamento degli immobili.

Primoconsumo mette a disposizione degli interessati le sue professionalità (avvocati e urbanisti), anche per facilitare la loro aggregazione e costituzione di persona offesa. La costituzione è indispensabile per essere riconosciuti soggetti lesi dai reati che saranno accertati dalla magistratura, e per avanzare richiesta di indennizzo nei confronti dei responsabili, in sede penale, civile e amministrativa.

Sono stati messi a disposizione degli abitanti del quartiere centri di raccolta di pre-adesione, gratuita e non vincolante, alla costituzione di parte offesa.

Per ulteriori  informazioni  potete scrivere a

info@primoconsumo.it o telefonare al n. 06 39738239

CROLLO ALLA BALDUINA-PRIMOCONSUMO: COMITATO PER VIA L.ANDRONICO SICURA E RISARCIMENTI SUBITO

crollo-balduina

CROLLO ALLA BALDUINA. PRIMOCONSUMO: COMITATO PER VIA LIVIO ANDRONICO SICURA E RISARCIMENTI SUBITO!

Crollati a Roma 10 metri di strada che hanno inghiottito le macchine parcheggiate. I residenti di via Livio Andronico e della Balduina hanno diritto alla sicurezza ed hanno paura. Necessarie indagini approfondite per determinare le responsabilità. Chi ha sbagliato deve pagare! L’Associazione Primo Consumo invita i residenti a costituire un comitato di quartiere  per la salvaguardia dei diritti della zona ed è a disposizione per ogni chiarimento, supporto, richiesta ed azione.

Informazioni disponibili sul sito www.primoconsumo.it  compilando il modulo “richiedi assistenza” o chiamando lo sportello del consumatore al numero 0639738239, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

 

PRESENTAZIONE DEL DOCUMENTO DELLA RETE CONSUMATORI LAZIO (AECI, ASSOUTENTI, CASA DEL CONSUMATORE, CODICI, KONSUMER ITALIA, PRIMOCONSUMO) SU SANITÀ E TRASPORTI

Presentazione del documento della Rete Consumatori Lazio (AECI, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codici, Konsumer Italia,  Primoconsumo) su sanità e trasporti

I candidati regionali sono inviatati a raccogliere la sfida

Avrà luogo il 2 febbraio p.v alle ore 12:00, presso la sede dell’Associazione Codici Lazio, sita in Via G.Belluzzo 1, la presentazione ufficiale del documento elaborato da Rete Consumatori Lazio (AECI, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codici, Konsumer Italia,  Primoconsumo), il più grande raggruppamento di Associazioni dei Consumatori del Lazio.

La stampa e le Istituzioni potranno così conoscere il documento stilato a tutela del cittadino e consumatore, che la Rete Lazio ha elaborato per la prossima legislatura, indirizzandolo ai futuri candidati alle Regionali del Lazio 2018, affinché possa essere attuato. Per farlo necessita della volontà politica di volerci riuscire.

La proposta di Rete Consumatori Lazio si focalizza su due settori specifici che assorbono la gran parte del bilancio regionale e che rappresentano i settori in cui la Regione eroga in forma indiretta tali servizi: Sanità e Trasporti.

Inutile negare le criticità che attanagliano questi due settori, ma una volta messe in luce, si rende necessario porvi rimedio in maniera fattiva con delle proposte sensate e realistiche e non con dei proclami dettati dalla contingenza elettorale.

Pertanto, vorremmo che chi andrà a governare questa Regione raccolga la sfida che lanciamo con il nostro documento e le nostre proposte: il futuro della Regione Lazio non può prescindere dall’affermazione dei diritti del consumatore e dal bisogno estremo di tutela della salute e della mobilità dei cittadini del Lazio, quotidianamente messi a dura prova da due settori che non possono esattamente essere definiti come “punte di diamante”.

La Rete Consumatori Lazio è nata e vuole portare avanti l’intento di creare una rete permanente tra Associazioni ed Istituzioni, tutelando gli interessi degli utenti attraverso un contributo concreto che ci porti a negoziare sui loro interessi con la finalità di creare valore per tutti.

La Rete Consumatori Lazio farà si che si raccolgano maggiori frutti su una mobilità ed una sanità non degne certamente di una Capitale europea.